Studio di Fisioterapia Aurelia Roma | Tecarterapia a Roma | Laserterapia a Roma

201711 3 trattamento polso cavigliaPolso e caviglia sono articolazioni alquanto complesse, infatti a dispetto delle ridotte dimensioni abbiamo un insieme fittissimo di ossa tendini, legamenti e anche muscoli che ci consentono di svolgere movimenti di precisione e allo stesso tempo di forza e resistenza. Proprio per questa sua complessità anatomica e biomeccanica è fortemente consigliato rivolgersi ad un team di professionisti che siano in grado di valutare e di trattare la vostra problematica.

Presso lo studio di fisioterapia Fisioglobe a Roma è possibile accedere a tutte le informazioni ed i trattamenti di riabilitazione per coadiuvare la guarigione di traumi e problematiche ai danni di polsi e caviglie, o per intraprendere un percorso riabilitativo dopo incidenti, chirurgia o lunga immobilizzazione. 

La fisioterapia nel trattamento del polso: quando e perché

Il polso è un'articolazione di tipo sinoviale, nella quale interagiscono le ossa del carpo con radio ed ulna. I quattro elementi ossei che compongono la fila prossimale delle ossa carpali (quella più vicina a radio e ulna) sono lo scafoide, il semilunare, il piramidale e il pisiforme, i quattro elementi ossei che compongono la fila distale delle ossa carpali sono trapezio, trapezoide, capitato e uncinato. Il tutto è tenuto insieme da un’importante struttura legamentosa e tendinea.

Questo, unito al fatto che le mani ed i polsi svolgono, ogni giorno, un'infinità di movimenti, rende questa parte del corpo particolarmente soggetta ad una serie di problematiche che ne possono contrastare la funzionalità. Le cause principali per le quali ci si rivolge ad uno studio di fisioterapia a Roma sono: patologie infiammatorie croniche o acute del polso e della mano, perdita di funzionalità dopo un intervento chirurgico, una lunga immobilizzazione a causa di un'ingessatura o dopo un trauma. Il recupero del polso è spesso lungo e macchinoso.

Si tratta di una parte del corpo molto usata, che spesso si muove e viene sollecitata anche indirettamente, compiendo movimenti di normale abitudine quotidiana. Il continuo digitare su tastiere, per esempio, ha fatto scoppiare negli ultimi anni un preoccupante aumento dei casi di tendinite e di sindromi del tunnel carpale, a causa delle continue e ripetute sollecitazioni, date dall'incessante movimento di picchiettio sui tasti. Le tendiniti, comunque, che possono essere molto dolorose fino a diventare invalidanti, possono dipendere da diversi fattori: infiammazione dei tessuti connettivi o muscolari, problematiche muscolari non curate adeguatamente che tendono a cronicizzare, movimenti sbagliati che provocano dolore, tendenza genetica o, semplicemente, il passare del tempo, che tende a rendere ossa, muscoli e tendini meno elastici e più soggetti a dolore e frizione.

Per quanto riguarda le problematiche post-traumatiche, invece, dopo un intervento chirurgico o lunghe settimane di gesso, è possibile che il polso resti dolorante, insensibile o poco mobile, anche per diversi mesi. La fisioterapia Roma può essere risolutiva, in questi casi, in quanto il piano di recupero personalizzato studiato per voi che comprenderà anche manipolazioni sapienti E gli esercizi specifici e studiati sul singolo soggetto, determinano la più rapida ripresa e guarigione del polso e dei muscoli adiacenti, ripristinandone la corretta mobilità ed eliminando il dolore e le sensazioni di fastidio, pesantezza e debolezza.

La fisioterapia nel trattamento della caviglia: quando e perché

Un discorso più o meno analogo a quello del polso vale anche per la caviglia, la quale è costituita da tibia e perone che formano rispettivamente il malleolo interno ed esterno, da una parte e astragalo prima e calcagno poi, dall’altra. È il movimento dell’astragalo che scorre attraverso la pinza malleolare a generare non solo i movimenti di flesso estensione del piede, ma anche quelli di inversione ed eversione e rotazione. La stabilità di tutte queste strutture è dovuta infine a due insieme di legamenti, il trio peroneo-astragalico anteriore, peroneo-astragalico posteriore e peroneo-calcaneare nella parte esterna e medialmente invece i 4 che formano il legamento deltoideo. in questo complesso insieme articolare abbiamo poi diversi fasci muscolari e tendinei che si intersecano e passano.

La tendinite può colpire anche la caviglia, a causa di movimenti errati camminando, correndo o facendo sport, per semplice infiammazione, a causa di carenze vitaminiche o semplicemente in modo traumatico.

Anche nel caso della caviglia, la fisioterapia può essere applicata per il recupero post-chirurgia o post-traumatico. I sintomi di tendinite alla caviglia comprendono dolore, spesso anche molto forte, edema, cioè gonfiore, e difficoltà od impossibilità ad appoggiare il piede per terra. In questo caso, chiedere aiuto ad uno studio di fisioterapia a Roma, servirà a valutare nel modo più specifico e chiaro possibile la questione e a prendere provvedimenti con il tipo di terapia che si adatta perfettamente alle vostre esigenze e problematiche.

Anche per quanto riguarda le situazioni di post-trauma la prima fase del trattamento sarà dedicata alla diminuzione e scomparsa di infiammazione, dolore e versamento per poi invece essere rivolta ad un recupero di tonicità e trofismo dei muscoli, e alla propriocezione per riacquistare la funzionalità del movimento in breve tempo, eliminare la debolezza tipica dei periodi post-immobilizzazione e migliorare la stabilita della caviglia così da non incorrere in nuove problematiche. per questo è importante scegliere lo studio di fisioterapia a Roma Fisioglobe anche per queste problematiche, cosi che il recupero completo avverrà in tempi decisamente più brevi rispetto a qualsiasi altro tipo di tentativo e il risultato per qualsiasi paziente sarà la guarigione totale e duratura! 

La fisioterapia e l’osteopatia sono la miglior cura per la riabilitazione di polsi e caviglie

L’unico modo, al di fuori della fisioterapia, di migliorare dolore, versamento e infiammazione a polsi e caviglie è quello di aspettare che i tessuti si ricompattino, riacquistino il naturale trofismo e le microlesioni fibrose e muscolari guariscano. Non esistono farmaci in grado di velocizzare questo processo né integratori particolari che possano fare dei miracoli.

Il rischio pero di non guarire al 100% o di portarsi strascichi e fastidi nel tempo è molto alti se si decide di non intervenire o farsi consigliare nel modo giusto. Presso lo studio di fisioterapia Fisioglobe a Roma troverete degli specialisti che sapranno indicarvi il modo più giusto e più veloce di recuperare, portandovi ad un tale stato di benessere da non dovervi più preoccupare di quanto vi è accaduto.  

L'unico modo di recuperare velocemente è quello di agire direttamente sulla zona convalescente, in modo da drenare il versamento come prima cosa così da diminuire il gonfiore ed il dolore provocato dalla pressione dovuta all’edema ed abbassare lo stato infiammatorio. Per fare questo solo presso Fisioglobe potrete trovare macchinari all’avanguardia come limfateraphy, ultrasuonoterapia e tecarterapia e tecniche manuali come il linfodrenaggio, specifico per il recupero in questa prima fase. Successivamente la laserterapia, l’osteopatia e le tecniche manuali ci aiutano a ridurre del tutto lo stato infiammatorio e il dolore e a migliorare la mobilità della zona interessata. Infine, il recupero propriocettivo e l’integrazione con le attività di vita quotidiana o quelle sportive è il passo finale e decisivo per rendere l'articolazione di polso o caviglia più resistente a future problematiche e pienamente recuperate.

Questo può accadere solo presso un professionale studio di fisioterapia a Roma, come Fisioglobe, dove un fisioterapista e un osteopata competenti e qualificati sapranno esattamente come muoversi e cosa consigliare, per promuovere un veloce e completo recupero della mobilità, della funzionalità e della forza muscolo-articolare.