Studio di Fisioterapia Aurelia Roma | Tecarterapia a Roma | Laserterapia a Roma

colpo di frustaIl colpo di frusta è un evento traumatico che interessa il rachide cervicale e si manifesta in seguito a un movimento piuttosto brusco del capo, che subisce dapprima una forte spinta in avanti e (con soluzione di continuità) una indietro dando così origine a un movimento esasperato di flessione ed estensione piuttosto violento della colonna vertebrale. le ripercussioni scatenate da questo evento traumatico sono in particolare una importante rigidità a livello del tratto cervicale con conseguente contrattura antalgica e spesso e volentieri mal di testa.

È importante non trascurare il problema poiché a pochi giorni di distanza i riflessi dell’innaturale movimento irradiano il problema lungo tutta la colonna fino alla zona lombare, creando delle ripercussioni a distanza come lombalgie e colpo della strega.

Il colpo di frusta

Quando si verifica il colpo di frusta? Il caso più comune in cui si verifica questo trauma è il tamponamento automobilistico. Tuttavia, il colpo di frusta può presentarsi anche quando il soggetto pratica i cosiddetti sport da contatto come il calcio, il rugby e via discorrendo.

Ma qual è la prima cosa da fare dopo aver subito il trauma? Il primissimo passo è quello di recarsi al pronto soccorso, qui il soggetto verrà sottoposto a un esame radiologico (RX), essenziale al fine di verificare che non ci siano fratture oppure che non si siano verificati problemi d'instabilità vertebrale. Dunque, verificata l'assenza di urgenze cliniche, la fase successiva consiste nell’individuare il giusto percorso diagnostico e terapeutico, per questo poter contare su Fisioglobe risulta essere decisivo; infatti il vostro studio di fisioterapia Aurelia saprà indicarvi il miglior iter da seguire in base ai vostri sintomi e problematiche, indirizzandovi da specialisti del settore, qualora fosse necessario, oppure individuando la terapia più ottimale per voi.

Sovente è consigliato l'impiego di un apposito collare che ha la funzione di immobilizzare il rachide cervicale, mettendo a riposo la parte interessata evitandole così ulteriori stress ed anche l’uso di farmaci, anche se su questi ultimi nutriamo forti dubbi sul loro utilizzo. Infatti, sia se parliamo di antinfiammatori sia di antidolorifici o miorilassanti, ci riferiamo a trattamenti palliativi che coprono e non risolvono il problema, e che nella maggioranza dei casi risultano essere molto meno efficaci e dare molti meno risultati rispetto ad una terapia adeguata e ben effettuata. Ecco quindi che a questo punto il trattamento fisioterapico assume un ruolo di primo piano, questo perché, sia la valutazione che il conseguente trattamento di fisioterapia, permetteranno la normalizzazione delle strutture coinvolte dal trauma.

È piuttosto frequente però che il paziente trascuri questi disturbi. A tal proposito è doveroso informare l'utente che il più delle volte le problematiche trascurate possono farsi sentire anche successivamente ricomparendo dopo molti mesi con stati dolorosi e problemi molto più seri, come detto anche irradiati a distanza come nella zona lombare o sul sacro.

Ecco quindi che rivolgersi a uno studio di fisioterapia Roma diventa doveroso nei confronti di sé stessi e della propria salute, pena il rischio di trovarsi davanti a tutta una serie di disordini muscolo-scheletrici legati al colpo di frusta trascurato. Lo Studio di fisioterapia Aurelia Fisioglobe con un programma riabilitativo mirato e studiato nei minimi dettagli sulla persona e sulla precisa problematica e situazione, ti aiuterà a evitare i dolori cervicali persistenti, le cefalee, la nausea, le vertigini, i disturbi della masticazione, l'intorpidimento facciale, i dolori a spalle, quelli alle braccia e il classico stato doloroso che interessa la zona della guancia.

Colpo di frusta e fisioterapia Roma

Dopo il riscontro del trauma, la riabilitazione mirata porterà il paziente alla guarigione e alla conseguente ripresa della sua vita normale. Tra gli interventi più efficaci nel trattare il colpo di frusta abbiamo di sicuro il lavoro manuale che la fa sicuramente da padrone con trattamenti osteopatici o terapie manuali che sfruttano per esempio le tecniche del “pompage” o tecniche ad energia muscolare oppure quelle dei trigger point o infine la terapia in acqua con idrokinesiterapia per andare a rilassare la muscolatura e migliorare mobilità e di conseguenza dolore sulla zona. Anche aiutarsi con terapie strumentali come laser e tecar può essere d’aiuto, se queste attrezzature risultano essere di complemento e non il fulcro della terapia.

Scaduto il periodo di tempo in cui il paziente deve tenere il collare prende il via la riabilitazione. Le sedute riabilitative solitamente iniziano con percorso di tipo strumentale, idrokinesiterapia e di terapia manuale, come detto precedentemente. In questa fase il fisioterapista si avvarrà dell'aiuto di macchinari specifici che hanno un effetto antiinfiammatorio e rilassante muscolare e le terapie potrebbero variare dalle 2 alle 3 a settimana per un periodo di 2/3 settimane al massimo a seconda della persona. Dopo il primo step, in cui si va a migliorare dolore e infiammazione e si riduce la rigidità muscolare, è importante andare a lavorare con il miglioramento della mobilità e delle funzioni di tutta la colonna attraverso l’osteopatia con un paio di sedute distanti una settimana l’una dall’altra.

Infine, per impedire al problema di presentarsi, un efficace prevenzione risulta essere la riabilitazione posturale, che prevede un percorso di una volta a settimana che aumenta la distanza tra una terapia e l’altra dopo 2/3 sedute per lavorare sul mantenimento. Fondamentale per evidenziare la completa guarigione, tornare a svolgere qualsiasi tipo di attività prima praticate e avere una qualità di vita di nuovo elevata, senza che si presentino più problemi e dolori.

Lo studio di fisioterapia Fisioglobe rappresenta un’eccellenza anche in questo poiché avvalendosi di tutti gli spazi del circolo sportivo empire sport & resort, del quale fa parte, garantisce a ciascun paziente non solo un trattamento medico e riabilitativo specifico ed individuale, ma un reinserimento graduale nell’attività sportiva ed una ri-atletizzazione controllata post terapia mirata e personalizzata, al fine di garantire benessere e migliorare la qualità e lo stile di vita.

Nessun protocollo di trattamento, ma una terapia cucita sulla tua persona e sulle tue esigenze… la salute su misura per te!