Distorsione con frattura del malleolo

Se hai mai vissuto una distorsione in eversione, sai quanto possa essere doloroso. Ma quando quella distorsione si trasforma in una frattura del malleolo, il dolore diventa solo l’inizio dei tuoi problemi.

Cenni di anatomia del malleolo

 I malleoli sono due per arto inferiore:

  • malleolo mediale formato dalla tibia (malleolo tibiale)
  • malleolo laterale formato dal perone (malleolo peroneale)

In realtà anatomicamente si può considerare l’esistenza di un terzo malleolo sempre costituito dalla tibia e che è localizzato posteriormente alla pinza malleolare. L’unione di tibia e perone forma la “pinza malleolare” che articolandosi con l’astragalo e fissandosi con diversi legamenti ad altre componenti ossee del piede ne consente diversi range di movimento.

distorsione in eversione frattura malleolo

Distorsione della caviglia in eversione

Le distorsioni della caviglia sono molto frequenti, il più delle volte causate da un’intrarotazione del piede (eversione). Il trauma distorsivo in eversione è un evento raro, ma indubbiamente più grave.

L’eversione (torsione del piede verso l’esterno), stressa l’articolazione medialmente. Questo stress è spesso causa di una frattura da avulsione del malleolo mediale, piuttosto che una distorsione del legamento perché il legamento deltoideo è molto forte. Tuttavia, l’eversione può anche causare una distorsione. L’eversione comprime anche l’articolazione lateralmente; questa compressione, spesso in combinazione con la flessione dorsale, può fratturare il perone distale o strappare i legamenti della sindesmosi tra la tibia e il perone prossimale alla caviglia (chiamata distorsione alta della caviglia). 

Frattura del malleolo

Se la distorsione della caviglia è eccessivamente brusca e supera alcuni angoli di inclinazione e torsione, i legamenti non riescono a compensare e si possono generare delle fratture dei capi ossei.

La frattura può colpire un solo malleolo o tutti e due/tre. La frattura più grave è quella che colpisce il malleolo tibiale, mentre è considerata meno grave una frattura del malleolo peroneale in quanto questo deve sostenere meno carico del corpo.

Spesso la prima domanda che ci viene posta è: dopo quanto posso camminare? La risposta è complessa e dipende da tanti fattori come ad esmpio se la frattura del malleolo è composta o scomposta. Comunque in entrambe i casi, sia di frattura del malleolo tibiale che di quello peroneale, si dovrà necessariamente evitare del tutto il carico fino al riconsolidamento.

In base alla gravità della frattura, il medico valuterà la necessità di effettuare un intervento di stabilizzazione della lesione.

Cosa può fare fisioglobe

Fisioglobe, studio di fisioterapia a Roma zona Aurelia, è in grado di consigliarti e seguirti nel caso avessi un problema di distorsione con frattura del malleolo. Una terapia cucita sulla tua persona e sulle tue esigenze… la salute su misura per te!