Limfa Therapy

limfatherapyLIMFA Therapy è una tecnologia tutta italiana che, grazie all'esclusivo e brevettato meccanismo di invio di pacchetti informazionali alle cellule, riesce ad accelerare la guarigione e la rigenerazione cellulare con risultati reali ed un'efficacia mai raggiunta prima.

LIMFA Therapy non ha effetti collaterali e agisce automaticamente, in profondità e in qualsiasi situazione fisica o fase del decorso patologico/chirurgico. Rappresenta una innovazione nell'ambito del recupero fisico e della riparazione dei tessuti, ed è in grado di far ritornare alla normale funzionalità in maniera veloce e senza somministrare farmaci (o limitandosi a dosi minime). 

LIMFA Therapy si basa su studi che hanno dimostrato come alcune sequenze di segnali complessi, coerenti con la carica elettrica della cellula, siano biologicamente attive. La "vibrazione" forzata di tutti gli ioni liberi sulla superficie della membrana plasmatica della cellula, seguendo lo schema predefinito dalle sequenze LIMFA Therapy, riesce ad aprire atipicamente i canali elettro-sensibili della membrana plasmatica e quindi a provocare un'alterazione dell'equilibrio e funzioni elettrochimiche della cellula.

Per ottenere il massimo dalle sequenze LIMFA Therapy, il segnale deve arrivare alle cellule senza rumore elettromagnetico ed è per questo che è stato sviluppato un computer elettromedicale in grado di emettere segnali digitali privi al 99% di rumore elettromagnetico. Questo ha portato il dispositivo  LIMFA ad un'efficacia terapeutica mai raggiunta in precedenza in riabilitazione.

Limfa Therapy è veloce

Limfa®, comunicando alle cellule lese complessi messaggi terapeutici di auto-riparazione e rigenerazione, è applicabile fin dalla fase acuta senza cessione di energia.

Limfa Therapy è indolore

I protocolli LIMFA® si basano su processi informazionali privi degli effetti fisici secondari indotti, invece, dalla consueta trasmissione di energia nel corpo umano.

Limfa Therapy è sicura

LIMFA® è stata testata da prestigiose Università ed Istituti di Ricerca che ne attestano l’assoluta sicurezza sia sui pazienti sia sugli operatori.