Studio di Fisioterapia Aurelia Roma | Tecarterapia a Roma | Laserterapia a Roma

distorsione cavigliaA chi non è mai successo, dopo un movimento sbagliato del piede, di avere un male fortissimo e improvviso alla caviglia tanto da impedire qualsiasi movimento? È sicuramente un trauma capitato a tanti, meglio noto come distorsione alla caviglia, che può avvenire sia durante la pratica di uno sport sia con un movimento sbagliato del piede in qualsiasi momento del giorno. Ma cos'è esattamente la distorsione? Quali sintomi si riscontrano?

Fisioterapia a Roma: distorsione e sintomi

La distorsione è un trauma a carico della caviglia che effettua un movimento oltre il suo normale range di articolarità, in inversione (pianta del piede verso l’interno) o eversione (pianta del piede verso l’esterno). In base alla sua gravità può essere classificata in tre gradi, nel primo grado si ha uno stiramento leggero dei legamenti, nel secondo grado il legamento ha subito una distrazione tale da far risultare una leggera lesione, mentre nel terzo grado, ossia il più grave, la lesione sarà totale. Le distorsioni in inversione sono quelle più comuni, quelle in eversione sono sicuramente meno frequenti e nella maggior parte dei casi sono anche più gravi dato che possono portare alla frattura, visto la ridotta quantità di movimento fisiologica in eversione.

Quando pensi di aver avuto una distorsione potrai avvertire diversi sintomi, il primo fra tutti sarà sicuramente il dolore nella parte laterale della caviglia che in base al tipo di lesione potrà essere sopportabile o acuto. Noterai subito dopo un rigonfiamento della caviglia stessa fino a vederla diventare livida in tutte le parti che la avvolgono. ovviamente a causa del dolore e del gonfiore farai fatica a muovere l'articolazione impedendoti qualsiasi movimento. a chi dovrai rivolgerti non solo per la diagnosi ma anche per l'eventuale cura?

Studio di fisioterapia a Roma: trattamento tempestivo

La distorsione è un trauma che non va sottovalutato, infatti per la perfetta guarigione occorrono da un minimo di tre settimane a un massimo di 2/3 mesi in base alla gravità. molto importante da sapere è che in tutti i casi di distorsione è necessario intervenire subito dopo il trauma, mettendo del ghiaccio per 15 minuti e togliendolo poi per mezzora a cicli alterni sulla caviglia e tenendo la gamba sollevata in maniera tale da riattivare la circolazione sanguigna impedendo all’articolazione di gonfiarsi troppo, dopodiché bisogna fasciarla con una benda che la tenga ben compressa. Se non sai come comportarti e non c’è nessun fisioterapista, medico o osteopata esperto con te, ti consigliamo di non togliere la scarpa e di applicare ghiaccio sopra l’articolazione, come detto in precedenza, in modo che sia la scarpa stessa a non permettere l’eccessivo gonfiarsi dell’articolazione.

Ovviamente, quando si parla di "distorsioni" abbastanza importanti bisogna sempre insistere sul fatto che questo trattamento "fai da te" è solo un trattamento tempestivo che non deve mai sostituirsi alla cura che solo un professionista è in grado di prescriverti. La primissima cosa da fare in questi casi, soprattutto se il dolore è molto forte, è rivolgersi al tuo studio di riferimento a Roma Fisioglobe e magari effettuare una lastra che possa escludere problematiche tipo una frattura. Nella maggior parte dei casi l’esame più utile e richiesto è la semplice ecografia, che ci permette di valutare lo stato legamentoso e tendineo e ci permette di individuare l’eventuale lesione o distrazione, di capirne il grado e il legamento interessato. Molto importante è arrivare all’atto dell’ecografia con la caviglia quanto più sgonfia possibile così da rendere le immagini di qualità migliore e non ridurre la risoluzione per colpa dell’edema presente.

Per questo motivo i cicli di ghiaccio prima descritti possono essere utilissimi ma è sicuramente molto più efficace rivolgerti allo studio di fisioterapia a Roma Fisioglobe il quale, potendo sfruttare nel suo studio l’utilizzo della Limfatherapy, nel giro di un paio di sedute potrà ridurti l’edema anche di centimetri, così da rendere più agevole e migliore il lavoro dell’ecografista. È importante consultare il tuo studio di fisioterapia a Roma di riferimento e non agire di proprio conto poiché una distorsione trascurata, anche se lieve, può portare nel tempo la  caviglia e il piede ad una minore stabilità e quindi ad una maggiore difficoltà nel camminare su terreni non regolari ed inoltre ad avere dolori quando l’articolazione viene messa sotto sforzo (anche se in modo leggero), ed infine il dolore tenderà a venir fuori anche a causa di alcune condizioni climatiche, come ad esempio l'umidità.

Detto ciò, è sempre meglio, se ad esempio abiti a Roma, una consulenza dello studio di fisioterapia a Roma Fisioglobe, il quale ti saprà indicare i trattamenti adeguati a riprendere l'uso dell'articolazione in pochissimo tempo e soprattutto senza rischi futuri.

Fisioterapia a Roma: terapie e rimedi

Dopo aver constatato il tipo di distorsione che hai subito, l’iter di trattamento, che ovviamente viene personalizzato in base al tipo di trauma, al tipo di persona e al tipo di attività svolta, prevede un lavoro di equipe tra fisioterapista e osteopata che effettueranno terapia strumentale e manuale composta da diverse fasi.

La prima consiste nel migliorare la condizione infiammatoria, ridurre il dolore e drenare l’articolazione. Seguirà poi un lavoro manuale che andrà a lavorare sul recupero dell’articolarità per permettere alla caviglia di ritrovare tutti i suoi movimenti senza dolore. Il trattamento successivo stimolerà il recupero muscolare, cosi da migliorare la stabilità della caviglia ed aiutare il comparto legamentoso nella funzione di stabilizzazione ed equilibrio.

Quando il tono muscolare risulterà buono e la caviglia perfettamente asciutta, infine, si andrà a fare forse il lavoro più importante di tutti e che nella maggior parte dei casi non viene effettuato o viene svolto con molta poca decisione, e cioè il recupero propriocettivo e il graduale aumento di stress e carichi sulla caviglia. Per spiegare meglio questa fase diciamo che l’articolazione ha bisogno di essere messa sotto sforzo per valutarne l’effettivo recupero e il ritorno al 100% della funzionalità, andando a creare dei percorsi e degli esercizi che stimolino gradualmente la sua stabilità ed equilibrio, e che vadano a misurare il livello di riatletizzazione e perfezione raggiunto. Senza questa fase una caviglia che ha subito un trauma non può dirsi pienamente recuperata. il percorso riabilitativo che ti verrà consigliato dal fisioterapista serve non solo a migliorare e farti riprendere in breve tempo il normale movimento della caviglia, ma è utile per prevenire l'insorgenza di una recidiva o di una distorsione cronica.

Chiama lo studio di fisioterapia a Roma Fisioglobe se vuoi recuperare al 100% nel tempo più breve possibile e avere la sicurezza di parlare e di essere trattato da veri professionisti.